Anomalie valvola a tre vie motori FCA

Anomalie valvola a tre vie motori FCA

Il sistema EGR di bassa pressione è stato introdotto sulle vetture del gruppo FCA: ecco come comportarsi se si verifica un problema come un minimo irregolare e difficoltà a salire di giri o addirittura una difficoltà d’avviamento.

Sui motori 2.0 e 1.6 turbodiesel delle vetture del gruppo FCA compare per la prima volta il sistema EGR di bassa pressione, introdotto per il rispetto delle normative antinquinamento Euro 6.
Rispetto alle versioni precedenti, le principali modifiche apportate a queste motorizzazioni riguardano infatti l’impianto di ricircolo dei gas di scarico.

Come funziona il sistema EGR di bassa pressione

Come altri costruttori, anche Fiat adotta un sistema a due valvole EGR: una EGR sul lato di alta pressione, denominata EGR HP (High Pressure), e una EGR sul lato di bassa pressione, denominata EGR LP (Low Pressure).

Il gruppo EGR di alta pressione (HP) è quello di tipo tradizionale, montato lato volano e sotto al gruppo della pompa del vuoto. Trattasi quindi della classica elettrovalvola per il ricircolo dei gas di scarico che preleva il gas esausto dal collettore di scarico e lo ricircola in aspirazione dopo la farfalla motorizzata, ma con diverse modifiche rispetto alla motorizzazione con singola EGR: non è più presente lo scambiatore di calore e scompare anche il serbatoio del vuoto.

L’unità EGR di bassa pressione adotta lo schema condiviso anche dagli altri costruttori, cioè preleva gas di scarico a valle del filtro DPF, per poi ricircolare in aspirazione a monte del turbocompressore, ma utilizza un’elettrovalvola particolare, denominata valvola a tre vie.

La valvola a tre vie: una nuova soluzione

La valvola in questione è montata su una staffa collocata sulla sovratesta, lato scarico, ed è costituita da due farfalle, collegate tra loro meccanicamente da una camma e un rullo, azionate da un unico motorino elettrico comandato con segnale PWM.

Come per l’EGR di alta pressione, anche in questo caso il flusso dei gas di scarico è raffreddato attraverso uno scambiatore dedicato il quale è montato, insieme al suo supporto, sul basamento motore.
Per capire come è realizzata l’EGR di bassa da un punto di vista meccanico si guardi la figura qui sotto.

 

0 Commenti